martedì 21 dicembre 2010

Risposte che a volte vorrei dare ai clienti.

Scusi posso chiedere?
Se proprio non ne può fare a meno.

Scusi posso chiedere?
Mi ha preso per il servizio informazioni?

Scusi lei è della libreria?
No sto qui perché mi piace rispondere alle sue domande.

Scusi posso chiedere?
No.

Scusi posso chiedere?
(Se è un uomo)
Tesoro con quel sedere puoi chiedermi qualsiasi cosa
(Se è una donna)
Solo se mi dici dove hai comprato quella deliziosa gonnellina.

Lei è un commesso?
No, io sono un libraio, se vuole un commesso vada alla Maison du monde.

Scusi vorrei un libro…
Ma va, pensavo cercasse il settore surgelati.

Il settore novità?
Da questa parte ma faccia in fretta domani saranno già vecchi.

Scusi c’è lo sconto su questo libro?
Che libro è?
Quello di Vespa.
Glielo regalo.

Scusi vorrei un libro.
Bene, vada alla Feltrinelli.

Scusi com’è l’ultimo libro di Sgarbi?
Non saprei non leggo la spazzatura.

Lo ha letto questo?
Abbiamo un catalogo di 30.000 titoli, secondo lei li ho letti tutti?

Scusi posso ordinare un libro?
Potrebbe, sì, ma se uso la tastiera rischio di slogarmi un dito.

Scusi lei lavora qui?
Secondo te?
Sto cercando un libro da regalare, potrebbe consigliarmi?
Che genere legge la persona a cui lo deve regalare?
Non lo so.
Se non lo sa  lei come posso saperlo io?

Scusi lei è un libraio?
No, sono la bella addormentata nel bosco.

Come faccio a sapere se avete un libro?
Chiuda gli occhi e lo pensi intensamente.

A che ora chiude la libreria?
Per lei è già chiusa.

Marino Buzzi

1 commento:

  1. e se ti mettessi dall'altra parte?
    vuole un aiuto?
    no grazie, so leggere.

    RispondiElimina