martedì 26 aprile 2011

Potere alle donne!

Alle mie spalle c'è un gruppo di ragazzine, mi stanno ridando fiducia nel futuro.
Faccio finta di lavorare e ascolto i loro discorsi, sono tipo un Gino Paoli della libreria, e loro sono le mie quattro amiche del bar. Adoro come pronunciano la parola “coglione” riferita a Calderoli.
W le donne (abbasso gli uomini! Siamo degli inutili peni con del grasso intorno.)

6 commenti:

  1. Mah...sei sicuro...tra le donne ci sono anche esseri come la Gelmini, la Carfagna e la Santanche'....

    RispondiElimina
  2. Quelle sono donne cresciute con la cultura del maschio.

    RispondiElimina
  3. Classico argomento del vero scozzese....mi spiace ma e' un errore logico...

    RispondiElimina
  4. è un argomento molto complicato che non si può trattare in poche righe all'interno di un blog. Sono comunque contrario alla società creata dal maschio a sua immagine e somiglianza in cui le donne e le minoranze sessuali, per secoli, non hanno trovato spazio. Il risultato è una società violenta e profondamente ingiusta. Che poi ci siano anche donne che in questa società ci stanno bene e ne godono i vantaggi è un dato di fatto. Non sono però le donne a cui mi ispiro io.

    RispondiElimina
  5. Forse non ci siamo capiti. Sono perfettamente daccordo con te che il pensiero femminista con la sua lotta all´eterosessismo fallocentrico sia la strada per una liberazione della societa' ma proprio tu hai confermato che non e´l´essere donna la discriminate ma l´educazione quindi non sono le donne il futuro sono le donne e gli uomini che hanno una visione diversa del monod che forse lo cambieranno

    RispondiElimina
  6. In effetti è vero. Anche se io continuo a puntare sulle donne ;)

    RispondiElimina