giovedì 25 agosto 2011

Gioco al massacro


Il libro di Severgnini, La pancia degli italiani, è uscito a fine ottobre del 2010. Oggi è arrivato il tascabile. Qualche anno fa occorrevano almeno un paio d'anni perché questo processo si verificasse. Tutto si è velocizzato, tutto è pensato per il massimo guadagno. I libri arrivano in libreria e dopo due mesi scompaiono dagli scaffali, gli editori si lamentano, gli scrittori pure. Ma chi ha dato il via a questa folle corsa al massacro? Il catalogo, spesso, non viene neppure più ristampato, arrivano gli e book, qualche scrittore sostiene, giustamente, che fra vent'anni non esisteranno più scrittori di professione ma solo eterni esordienti. Dentro uno fuori l'altro. Venite in libreria a vedere cosa c'è sugli scaffali: vampiri, serial killer, templari. Tutti in serie, tutti uguali. Stessi titoli, storie riciclate all'infinito, copertine studiate nei minimi dettagli, titoli accattivanti. Infinite trilogie, personaggi che muoiono e ritornano e poi muoiono e poi ritornano. È la democrazia, dolcezza, tutti scrivono,tutti vogliono essere protagonisti, sopravvivono solo quelli con un marketing perfetto e poco importa se poi la storia, la scrittura, il senso dell'operazione è uguale a zero. Ho letto quattro dei dieci libri primi in classifica. Stiamo messi male, malissimo!
E la colpa sapete di chi è? È di quei vecchietti che incontro per la strada la mattina prima di venire al lavoro, quelli che si piazzano davanti al muro del pianto a vedere i necrologi freschi di giornata e mi fanno innervosire perché non riesco mai a passare con la bicicletta e quando chiedo permesso loro si incavolano e mi ingiuriano in dialetto.
Ecco di chi è la colpa, non del mercato del libro che fa schifo, no!
È dei vecchietti!

6 commenti:

  1. E le vecchiette della serie "E' uscito un nuovo libro della Danielle?" (oppure della StEl...quelle più british)dove le metti? Che Torment...

    RispondiElimina
  2. Sei un po' ingiusto... che c'entrano i vecchietti?

    RispondiElimina
  3. Poveri vecchiettini con le pensioni da fame... Di chi è la colpa? Del mercato del libro che fa schifo! :-)

    RispondiElimina
  4. :) chi spiega ad anonimo che:
    A) Sono un meraviglioso bastardo
    B) è un blog terribilmente ironico?

    RispondiElimina
  5. x anonimo
    A) perseo è un meraviglioso bastardo
    B) questo blog è ironicamente terribile...

    OPS...

    RispondiElimina