mercoledì 24 agosto 2011

Non c'è speranza.


Una signora si ferma a discutere con suo figlio vicino alla mia postazione:
“Luca oltre i libri di scuola c'è qualche altro libro che ti interessa?”
“No.”
“Sei sicuro?”
“Sì.”
“Perché non chiedi al signore (il signore sarei io!) se ha qualcosa di interessante da proporti?”
Lui si volta verso di me.
“Avete scarpe della Reebok?”
“Siamo una libreria non un negozio di articoli sportivi.”
“Allora non c'è nulla che mi interessa qui.”
Feticista!

7 commenti:

  1. Dovevi rispondergli: "Pensi che non ci sia nulla che ti interessa perché non hai mai letto 'Confessioni di un ragazzo per bene'", naturalmente il tutto anticipato da "Tesoro," ma se lo dico io non fa lo stesso effetto.

    RispondiElimina
  2. Povero poi non avrebbe più letto un solo libro in vita sua. Anche se sono certo che è già sulla buona strada...

    RispondiElimina
  3. Non buttarti giù così, il libro è molto piacevole invece ;)

    RispondiElimina
  4. Ma quanti anni ha questo? Se è sui 10 dico che i genitori stanno facendo un "gran" lavoro, se i 10 li ha superati, direi che il "gran" lavoro lo hanno concluso!

    RispondiElimina
  5. Decisamente superati i dieci.

    RispondiElimina
  6. Allora va terminato :-) non ha neanche il papà vichingo :-)))

    RispondiElimina
  7. Anzi che non ti ha chiesto un videogame...

    RispondiElimina