lunedì 31 ottobre 2011

La libreria parcheggio

Le ultime avventure (in libreria) della collega psicologa:

Un ragazzo si affaccia sulla soglia della libreria, è fermo sul marciapiedi e sorregge una bicicletta:
“Scusa posso parcheggiare dentro?”
“No, guarda, non è proprio il caso.”
“Ah... allora posso chiederti i libri da fuori?”
Tesoro vuoi anche un the e dei pasticcini?

10 commenti:

  1. Però, mica male l'idea di un Mc drive culturale...si potrebbe estendere l'idea a livello globale! Su ogni ciclabile una libreria, un bicibookgrill: invaderemo il mondo. Clienti un po' sudati, ma molto aitanti!

    RispondiElimina
  2. ma dai, magari non aveva la catena e se lasciava la bici fuori rischiava gliela fregassero!
    un po' di tolleranza per i poveri ciclisti-lettori
    lucia, ciclista milanese che sa quello che dice

    RispondiElimina
  3. Lucia le cose qui sono trattate con molta ironia, ovviamente :)

    RispondiElimina
  4. So che a Milano c'è un vero e proprio mercato delle bici rubate...

    RispondiElimina
  5. lo so lo so che c'è dell'ironia
    sono una figlia del 77 e della risata che vi seppellirà
    ma sulle bici mi scende il canino, perché i ciclisti sono massacrati da tutti. Anche dai librai! ;-) Lucia

    RispondiElimina
  6. no dico, ANCHE dai librai, l'ultima categoria sulla faccia della Terra ;-)
    lucia

    RispondiElimina
  7. Ha,ha,ha rido perchè allora non capita solo da noi! Lavoro anch'io in una libreria e più di una volta abbiamo servito clienti seduti sulla sella della bici..oppure la parcheggiano di fronte alla porta perchè la vedono, così non entra nessun altro!
    Mi piace il tuo blog, mi consolo leggendolo e pensando che tutto il mondo è paese: le stesse cose succedono da noi anche se siamo una piccola libreria e naturalmente abbiamo meno clienti, ma comunque tanto "materiale" divertente.
    Chiederò alla titolare se ha prenotato il tuo libro ;)
    Ciao!
    roberta

    RispondiElimina
  8. Ciao Roberta, grazie e passa spesso a trovarmi!

    RispondiElimina
  9. "O la trovi adesso, o non la trovi più..." (Da Ladri di Biciclette di Vittorio De Sica).

    RispondiElimina