giovedì 8 dicembre 2011

Emergenza

Bimba e mamma vicino alla mia postazione:
“Mamma...”
“Sì amore?”
“Devo fare la cacca!”
“Aspetta, aspetta non hai il pannolino!”
“Mi scappa!”
“Me lo devi dire prima, amore, quando ti scappa.”
“Mi scappa tanto!”
No, no aspetta non vorrai mica smerdarmi dappertutto, vero?????
“C'è il bagno al piano terra signora, deve chiedere la chiave in cassa!”
“Non ce la faccio, mi scappa...”
“Venga con me.”
Intimo alla mamma.
Scatta l'operazione No Cacca.
Ecco che la mamma afferra la nanetta come se fosse una palla da football, mi faccio strada lungo il corridoio stretto, evitiamo il placcaggio di una cliente che ha bisogno con un sorriso e la solita frase: “Sono subito da lei”, entriamo nel magazzino, afferro la chiave del bagno di servizio del personale e... touchdown!
Bimba cagona posizionata sul water.
Lo so è un lavoro sporco, ma qualcuno dovrà pur farlo, no?
Libro del giorno:  Chi me l'ha fatta in testa? (Autori: Holzwarth Werner, Erlbruch Wolf, traduzione Ziliotto D., 24 p. 6 €, casa editrice Salani)

5 commenti:

  1. meraviglioso solo noi con una certa professionalità e tanto aplomb possiamo farlo...altro consiglio "La famiglia Caccapuzza e il gioco della casa puzzona" casa editrice Gribaudo ciao Saura

    RispondiElimina
  2. Altro che S.o.s. tata, dovrebbero fare S.o.s. libraio.

    RispondiElimina
  3. Propongo un supplemento tata per lo stipendio dei librai!

    RispondiElimina
  4. Lo a-do-ro, ce l' ho persino in polacco. e in olandese. In italiano no, sinceramente penso che l' avrei tradotto meglio io.

    RispondiElimina