martedì 17 gennaio 2012

Inventario

Domenica abbiamo fatto l'inventario.
Per chi non lo sapesse l'inventario è la giornata più odiosa dell'anno per noi librai. La cosa positiva è che la libreria è chiusa al pubblico e, per una volta, ti puoi guardare tutti i libri e ricordare dove hai posizionato alcuni titoli. Quella peggiore è che a fine giornata cervello, gambe e schiena sono diventate un'unica poltiglia. Ci danno dei lettori di ISBN che noi chiamiamo “pistole” e si deve inventariare ogni singola cosa all'interno della libreria.
Lavoro noiosissimo, lungo e alienante.
Per il prossimo anno proporrò un QUEER inventario.
Programma:
Ci si presenta vestiti/e da Sailor Moon  e, alle otto del mattino, pagata dall'azienda, si fa colazione con brioche e The, caffè, me.
Poi sostituiamo il tecnico con un vichingo purosangue che ci consegnerà delle “pistole” che quando sparaflashi un libro invece del solito inascoltabile BEEP permette di ascoltare canzoni di Madonna e Lady Gaga, più sparaflashi, più ascolti.
A mezzogiorno saliamo su baldacchini stile Cleopatra e, trasportati da una mandria di maschi che sceglierò appositamente nei giorni pre inventario, ci facciamo trasportare al più vicino ristorante vegetariano.
Finita la pausa pranzo passiamo al caffè e alla  pennichella.
Poi si ricomincia l'inventario. Le pistole devono essere studiate in modo tale che se per errore te le sparaflashi negli occhi ti diano inebrianti sensazioni goduriose.
Alle sette l'inventario finisce. Finisce nel senso che anche se non lo abbiamo finito il giorno dopo lo facciamo terminare ai clienti.
Adesso butto giù il progetto e lo mando agli amministratori.
Sono fiducioso.

8 commenti:

  1. Contaci... :)

    Ma io te l'appoggio!! L'idea, eh!

    RispondiElimina
  2. Come ti capisco...solo che da noi l'inventario come nel medioevo è durato una settimana di alienanti controlli sui papiri, evidenziamenti e lettura di segnature a voce alta. Devo ancora finire, dopo tre mesi, di cambiare la segnatura ai libri mancanti...
    E l'unica mandria che c'era (sigh, ahinoi) era quella degli acari della polvere grandi come manzi.
    Che inferno...

    RispondiElimina
  3. idea assolutamente geniale ... se te la accettano dimmelo che vengo ad aiutarti a fare l'inventario, però voglio Lady Gaga a volume incontrollabile :)

    RispondiElimina
  4. Domanda: ma oggi che le librerie hanno questi sistemi di gestione computerizzata a che servono gli inventari?
    lo scorso anno mi son trovato a Firenze alla disperata ricerca di una libreria aperte il 3 di gennaio ma erano chiuse tutte per INVENTARIO!

    RispondiElimina
  5. Simone la gente ha troppa fiducia nei sistemi di gestione computerizzata. Il nostro risale all'età della pietra.

    RispondiElimina
  6. A-d-o-r-o!!! Com'è andata? L'hanno accettato???

    RispondiElimina
  7. Non dimenticare il manzo massaggiatore per smaltire la tensione della giornata. Ci tengo alla tua salute.

    RispondiElimina
  8. ...e invece prendere solo libri che, se accarezzati, gridano il loro ISBN?
    É una tecnologia di facile implementazione, mia figlia ha tutti giocattoli che in un modo o nell'altro, a comando o nei momenti più inaspettati, si mettono a strillare qualcosa.

    RispondiElimina