mercoledì 22 agosto 2012

Chiamatemi Rossella


Cliente: “Posso farti un complimento? Tu assomigli a Luca Barbarossa da ragazzo!”
Ma che ce stà a provà, ahò!
Consiglio per i miei spasimanti: se volete farmi un complimento ditemi che assomiglio a Vivien Leigh in Via col vento!
Libraio queer-esigente.

4 commenti:

  1. Tesoro, se te ne vai, di me che sarà, che farò?

    RispondiElimina
  2. Ma è lusinghiero sentirsi paragonare a Luca Barbarossa (giovane - e quanto?)?

    RispondiElimina
  3. oh be' forse un po' ma guarda io e mio marito quando siamo in vacanza facciamo sempre sto gioco delle somiglianze, insomma se vediamo qualcuno che somiglia o a personaggi famosi o a nostri conoscenti ce lo diciamo, è una gara, questo per dire che alla fine le somiglianze sono soggettive a meno di essere proprio gemelli separati alla nascita. baci

    RispondiElimina
  4. Io sono una terrona e mi piace la mia terra ed il mio dialetto, ma esigo perfezione nell'italiano quando parlo con delle persone estranee che puntualmente mi chiedono: "Ma sei di Milano? No perchè hai un accento strano, come se fossi del nord". Mi scambiano per una milanese... io sono di Bariiiiiiiii!!! E chiamatemi San Nicola... anche se sono una donna! Cazzo!

    RispondiElimina