sabato 6 ottobre 2012

Cambiamenti

Si avvicina una signora:
“Scusi ma... io è un po' che non vengo ma ho visto che non esiste più la vecchia libreria.... cioè è cambiato il nome e l'insegna...”
“Si è cambiato l'assetto societario signora.”
“Io ho la vecchia tessera però...”
“La può sostituire con la nuova, è gratuita e le permette di accumulare, attraverso i suoi acquisti, fasce percentuali di sconto diverse.”
“Quindi è cambiato tutto... che strano e dire che voi commessi mi sembrate sempre gli stessi...”
No è che ci hanno cambiati dentro, signora, nel profondo...

3 commenti:

  1. in realtà siete dei replicanti dei vecchi commessi, vero? ;)

    RispondiElimina
  2. >>No è che ci hanno cambiati dentro, signora, nel profondo...

    Quale superba interpretazione...

    RispondiElimina
  3. Mi abbandono a una riflessione: ho frequentato per trent'anni una libreria dove si faceva davvero cultura. Ricordo i sabati pomeriggio passati a bere tè e a discutere di kafka, Dio, musica e chi ne ha più ne metta. Poi i miei amici sono andati in pensione e sono stati sostituiti da persone il cui motto è "diamo alla gente ciò che la gente chiede" e ho visto in vetrina libri che in altre circostanze non sarebbero stati presi neanche in considerazione. Che tristezza. Mi consolo pensando che ho la casa piena di classici e che si possono rileggere innumerevoli volte

    RispondiElimina