giovedì 29 novembre 2012

Contanti

“Buongiorno sto cercando un libro di matematica.”
“Buongiorno, mi dica pure il titolo.”
“Sì.”
Mi passa un bigliettino, io controllo, è un libro scolastico, la collega è impegnata al piano terra con le vetrine, vado in magazzino, controllo prima nell'usato e poi nel nuovo. Il libro non è disponibile.
Torno dal cliente:
“Mi spiace l'ho finito sia come usato sia come nuovo, sarebbe da ordinare.”
“No, no mi serve subito.”
“Mi spiace.”
“Ma guardi che io glielo pago in contanti sa?”
Ah, ma allora le cose sono diverse! Aspetti vado subito a prenderle la copia speciale che teniamo da parte per i clienti che pagano in contanti!

2 commenti:

  1. Ma se vuole possiamo facilitare i clienti, originali come lei, con le rate 10/10 senza interessi!!!
    Fantsatici racconti, come sempre!
    ciao Marinella

    RispondiElimina
  2. Se aggiunge una piccola gratifica personale, se ne può parlare.

    RispondiElimina