mercoledì 30 gennaio 2013

Questioni di evoluzione...

Due clienti si avvicinano alla collega Femminista.
“Scusi stiamo cercando dei testi filoevoluzionistici sulla differenza di genere.”
“Ma da un punto di vista biologico?”
“No, no, culturale.”
Lei, intuendo l'inghippo:
“Marino! I signori cercano qualcosa sulla differenza di genere da un punto di vista culturale...”
Io: “Potrei avere qualcosa sul concetto maschile/femminile a livello sociale o antropologico, oppure qualcosa a livello di teoria QUEER o femminista...”
“No pensavamo proprio al contrario, cioè all'importanza della cultura di genere maschio/femmina a livello evoluzionistico.”
“Quindi qualcosa sulla COSTRUZIONE SOCIALE dei ruoli maschile/femminile?”
“No qualcosa a livello evoluzionistico non di costruzione sociale.”
Io e la collega femminista ci guardiamo perplessi, il signore chiama un amico che gli aveva consigliato un titolo.
“Ok, ok allora il titolo che stavamo cercando è...” rullo di tamburi “Perché le donne non sanno leggere le cartine e gli uomini non si fermano mai a chiedere! Di Allan e Barbara PAESE (Pease).”
Sguardo fra me e la collega femminista che da perplesso è diventato allucinato alla: Che cavolo stai dicendo, Willis?
Nel caso, in futuro, voleste fare una ricerca sull'indipendenza della donna nella cultura occidentale consiglio i titoli: Perché gli uomini sposano le stronze o Gli uomini vengono da Marte e le donne da Venere! Così, giusto per dare un valore accademico alla ricerca...

6 commenti:

  1. Non sono per niente ferrata sull'argomento, certo pare una bella raccolta di ossimori, questa richiesta.
    Lì per lì ho pensato che fossero dei creazionisti un po' confusi in missione.

    RispondiElimina
  2. Perché? Perché? Perché? Perché c'è chi scrive 'ste fregnacce? Perché c'è chi le compra? Perché la gente trova rassicurante la storia della differenza di genere sostenuta da dati biologici che non c'entrano una fava? Perché?
    Ma soprattutto, come si fa a scambiare una roba del genere per un titolo serio? ò_ò

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tiziana♥ (perchedirvelo)30 gennaio 2013 10:23

      Per la gioia di Marino, ovvio :P

      Elimina
  3. Io questi li avrei voluti vedere a chiedere un libro di Geronimo Stilton. Chissà nelle loro auguste fantasie cosa sarebbe diventato! Uno studio sociale sulla percezione antropomorfa dell'animalità? (Ma che cavolo ho scritto? XD)

    minty

    RispondiElimina
  4. Ma non si sono vergognati nemmeno un pò , dopo aver detto il titolo????
    Non si sono davvero resi conto della figura da minchioni che stavano facendo???? *O*
    Silvia

    RispondiElimina
  5. A me uno è venuto a chiedere "un libro che parli dell'evoluzione dell'uomo. Non dell'universo eh, proprio dell'uomo".
    "Cioè?"
    "Eh, cosa succede quando nasce uno difettoso".
    Silenzio da parte mia ed espressione dubbiosa, credevo si riferisse in malomodo alle malattie genetiche.
    "Nel senso, quando uno nasce omosessuale, lesbica o bisessuale, se è una cosa che prende dopo oppure se è proprio così dalla nascita".
    Difettosità che si prende come un raffreddore o morbo che si trasmette da padre/madre in figli*? Chissà!

    RispondiElimina