lunedì 20 maggio 2013

Parigi for Dummies

Dieci cose (di cui forse non vi frega niente) su (me e) Parigi (parte prima):

  1. Le valige a Charles de Gaulle che ci arrivano dopo 40 minuti dall'atterraggio (ma che j'avete fatto fa'n giro pe' Parigi?);
  2. Il treno sporco, sporchissimo, che più sporco non si può (tanto che sembra di viaggiare con Trenitalia);
  3. La pioggia. O sono io che porto sfiga o a Parigi piove di continuo;
  4. Remy (dolce Remy) che mi parla in inglese e io, come ogni volta, gli rispondo che il mio francese è pessimo ma l'inglese proprio non lo so. E poi è colpa sua, quando mi guarda dimentico anche i fondamentali del francese;
  5. Remy (2) che ci consegna le chiavi e mi dice: “Se posso fare qualcosa per voi non esitate a chiedere” (sempre in francese). Povero ragazzo non sa il rischio che ha corso (Oh a me sto' Remy m'attizza ma che ve devo dì? Praticamente vengo a Parigi solo per lui ormai...)
  6. Il centre Pompidou a due passi dall'appartamento che abbiamo affittato;
  7. I piccoli cinema nel centro di Parigi che trasmettono film non necessariamente in 3 D;
  8. Le mostre e i musei. Mamma quante mostre. Mamma quanti musei;
  9. I/le Clochard;
  10. Notre-Dame che riesce a farmi piangere anche se non sono credente.

12 commenti:

  1. Grazie dei racconti di viaggi, sono sempre belli. Poi qs è il secondo anno che non ne farò, quindi mi mancano. Ma dummies vuol dire tonti?

    RispondiElimina
  2. A Parigi piove di continuo, lo confermo. Ma è bella lo stesso :)

    RispondiElimina
  3. Parigi è più bella quando piove. Dicono, ma io non ci credo.

    RispondiElimina
  4. che bello mi stai faendo viaggiare. spero tu venga a farmi visita al blog, ci terrei!

    RispondiElimina
  5. Io sono riuscita a beccare la pioggia a Parigi persino ad Agosto -.-"

    RispondiElimina
  6. E io ti invidio da morire, pure con tutta la pioggia, ché Parigi ho dovuto lasciarla e non so se me la lasceranno rivedere, come dovrei, questo autunno.
    E sì, a Parigi piove, cosa ti aspettavi? Ma Notre Dame è sempre commovente.

    RispondiElimina
  7. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  8. Sono stata a Parigi una volta, tanti anni fa, ad agosto per tre giorni. In quei tre giorni c'è stato il sole e caldo come in Sicilia... persone del luogo ci hanno detto che era una eccezione, perché a Parigi piove sempre e che il sole lo avevamo portato noi (ero con una mia amica)...
    Poi ci sono andata un'altra volta per una settimana a giugno e c'era un freddo boia e ha piovuto quasi sempre... in particolare, ricordo il giorno in cui siamo stati a Versailles, c'era un tempo da lupi!

    RispondiElimina
  9. ciao! intanto complimenti per il blog perché è proprio un bel rifugio quando ho bisogno di alleggerire i toni senza tralasciare temi importanti. la tua ironia è deliziosa!
    come vorrei andare a parigi e fare tutte le cose di cui parli in questi post! mi è venuta la pelle d'oca. ti chiedo un parere (so che non sei un tour operator ma mi fido più del tuo parere che di forum vari). affittare un appartamentino ino ino più low cost possibile, con tanta tanta fortuna, conviene comunque rispetto a un albergo modesto modesto per 4 o 5 dì? GRAZIE (di tutto)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me si. Se vuoi ti do l indirizzo internet di Remy così vedi gli appartamenti e ti fai un idea. Con l appartamento sei più libero e puoi cucinare tu. L unico svantaggio è che devi prenotare un sacco prima e devi dare una caparra.

      Elimina
  10. Risposte
    1. Eccolo: http://www.room-selection.com

      E dai un'occhiata anche al Paris Pass: http://www.lovemarche.com/it/paris-pass-f110.htm?utm_expid=7830137-6

      Elimina