venerdì 18 ottobre 2013

Clienti che adoro, parte prima

Cliente che telefona, chiede di prenotare un libro disponibile sul sito in due giorni. Faccio presente che in due giorni il libro raramente arriva, la cliente vuole prenotarlo lo stesso. È sabato. Richiama Lunedì e il libro, ovviamente, non è arrivato. Per prima cosa perché, vista la discreta esperienza so che il libro non arriva in due giorni. In secondo luogo si parla di giorni lavorativi e il sabato e la domenica, normalmente, non lo sono (a parte per noi che siamo sempre aperti).
Così, mentre mi spetta l'ingrato compito di dire alla cliente che, ovviamente, il libro non è ancora arrivato mi sento dire che io avevo “garantito” che il libro arrivava in due giorni, dopo aver, con calma, ricordato alla signora che io le avevo detto che occorreva qualche giorno di più la cliente mi dice che “sul sito c'è scritto in due giorni”. E alla fine, naturalmente, indovinate chi si prende dell'incompetente?
Voglio andare in pensione. SUBITO!

16 commenti:

  1. Quando ho letto il titolo di questo articolo, ho pensato che stessi davvero per raccontarci di qualche cliente adorabile. Sigh!

    RispondiElimina
  2. In effetti, una carrellata di utenti fantastici ci vorrebbe... Non saranno mica tutti str..ani come questa?

    RispondiElimina
  3. Già la gente che non ascolta è tremenda, ma quella che ti insulta per cose che non ha ascoltato è ben peggio... Hai tutta la mia comprensione!

    RispondiElimina
  4. Mettete un registratore per le telefonate e fategliele riascoltare quando recriminano :D

    minty

    RispondiElimina
  5. Anch'io ho pensato che avresti parlato di qualche cliente che fa piacere servire!
    In fondo, buoni o cattivi,quelli che comprano (ripetuto due volte!)ci pagano il salario!

    RispondiElimina
  6. Ho appena avuto una conversazione a senso unico come la tua...a volte credo che l'encefalogramma piatto sia comune a molti, detesto poi quelli che rinfacciano, ho imparato a parlare in termini vaghi per questo. Auguri

    RispondiElimina
  7. Perdonami, ma se sul sito c'è scritto in due giorni senza la specifica lavorativi, ha ragione lei, indipendentemente dal fatto che le avessi detto che non sarebbe arrivato. Correggete il sito piuttosto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se come premessa, io che ci lavoro, ti dico che il libro in due giorni non arriva... te voi fidà???? :)

      Elimina
    2. Ripeto, correggete il sito allora, perchè dà informazioni sbagliate e fuorivianti.

      Elimina
    3. Non so se il tono dell'obiezione è serio o scherzoso, ma perdonatemi....è facile immaginare che sito e libreria fisica sono due cose distinte e separate, o no?! Correggetemi se sbaglio

      Elimina
    4. Evidentemente io vivo in uno strano mondo in cui mi sembra logico che le informazioni che leggo su un sito legato alla libreria fisica siano esatte ed esaustive. Mi aspetto quindi che se sul sito viene riportata l'informazione che un libro arriva in due giorni, senza altra indicazione relativa a lavoraivi o feriali, in quel tempo si ottenga il libro.
      Posto che, dalle parole di Marino, mi pare di capire che questo non accade, è evidente che il sito non riporta informazioni corrette, e che quindi va cambiato. Mi sembra di una logicità banale.

      Elimina
    5. Posto che ci si dovrebbe arrivare a senso che se si parla di spedizioni i due giorni si intendono lavorativi? O tu sei un corriere in incognito e lavori pure di sabato e di domenica e sai qualcosa che i comuni mortali non sanno?

      Elimina
  8. Sito e libreria sono gestiti da personale diverso. Sul sito è presente il famoso asterisco che riporta alle eccezioni sui ritardi e specifica che si tratta di giorni lavorativi. Ma nessuno ovviamente legge mai le informazioni. In ogni caso se il libro non arriva in due giorni dal momento che ti ho detto che NON arriva poi non te la prendere con me.

    RispondiElimina
  9. Sito e libreria sono gestiti da personale diverso. Sul sito è presente il famoso asterisco che riporta alle eccezioni sui ritardi e specifica che si tratta di giorni lavorativi. Ma nessuno ovviamente legge mai le informazioni. In ogni caso se il libro non arriva in due giorni dal momento che ti ho detto che NON arriva poi non te la prendere con me.

    RispondiElimina
  10. Io quella la reputo gente ignorante e presuntuosa... e basta! Chi è quella persona che non sa che si parla sempre di giorni lavorativi? Chi è quella persona che considera il sabato e la domenica giorni normali? Se ci sono davvero persone così vuol dire che o non hanno rispetto per il lavoro altrui, o sono solo molto, molto ignoranti. E non ho altro da dire.

    RispondiElimina