mercoledì 23 aprile 2014

Figure da libraio



Con la collega dai capelli blu:
Lei: “No, ma hai visto il figo nella saletta?”
Io: “Ti pare che non l’ho visto? È mezz’ora che gli giro intorno.”
Lei: “Ma quanto è bello?”
Io: “Guarda sono nella fase Homer Simpson quando pensa alle ciambelle!”
La collega si allontana, mi volto e dietro di me c’è una ragazza che mi guarda sorridendo, il ragazzo nel frattempo la raggiunge e le prende la mano. Mentre salgono le scale (e mentre io sto sprofondando) lei si volta con un sorriso che dice: “Eh sì, tesoro, ho sentito tutto!”
Ora, se qualcuno di voi fosse così gentile da portarmi una pala io comincerei a scavare…

8 commenti:

  1. Posso ridere? Non di te, con te, mica hai commesso un peccato mortale, o ti cavano gli occhi oppure guardare non è reato, vedrai che entrambi hanno apprezzato il complimento, pur divertendosi un mondo al pensiero della faccia che hai fatto al commento di lei :-)

    RispondiElimina
  2. Macchè pala. E, dal mio punto di vista, nemmeno nessuna figura.
    Bravissimo.
    Lafata

    RispondiElimina
  3. E che male c'è a guardare e apprezzare? Imho anche lei si sarà sentita lusingata dell'ammirazione riscossa dal suo accompagnatore ;)

    RispondiElimina
  4. ..ma si dai, io fossi stata nella morosa non sarei più entrata [con lui] in libreria, ma sarei anche stata più che lusingata

    RispondiElimina
  5. Una cara amica, dopo una situazione del genere, mi ha mandato una cartolina con scritto:"Al mio più caro rivale".

    RispondiElimina
  6. Pensa all'autostima che avrete regalato al tizio della saletta...

    RispondiElimina
  7. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  8. ahahahah! Le miglior grezze insomma! :)

    RispondiElimina