mercoledì 27 agosto 2014

Il cliente ha sempre ragione... parte seconda.



Entro in libreria, ho lo zainetto e la borsa ancora addosso.
“Scusi posso chiederle?”
Il mio turno inizia tra venti minuti, sono venuto prima per leggere la posta in ufficio, rispondere alle mail, dare un’occhiata agli aggiornamenti del sito.
“Signora mi perdoni non sono ancora in servizio, c’è la mia collega alla postazione…”
“Ma la sua collega è occupata!”
Mi volto, la collega sta servendo UNA persona.
“Signora un attimo di pazienza ed è subito da lei.”
“Ma non può aiutarmi lei?”
“Non ho ancora iniziato il turno signora, vorrei posare le mie cose se posso…”
“Senta io sono UNA cliente…”
Ha ragione, signora, come ho potuto essere tanto maleducato? Aspetti, guardi, può prendermi a calci, va bene? La prego, la prego… mi prenda a calci!

2 commenti:

  1. Basta che non lo dici a voce alta perchè secondo me potrebbe pensare di averne il diritto.

    RispondiElimina
  2. Viene da chiedersi come questa gente si comporti sul PROPRIO posto di lavoro, e come reagirebbe trovandosi nella stessa situazione, ma a ruoli invertiti.
    O era una di quelle 'siure' da "in casa lavora solo mio marito, io però dirigo la colf"?

    RispondiElimina