giovedì 18 settembre 2014

Il secondo giorno di scuola

“Buongiorno io una settimana fa ho prenotato dieci libri scolastici.”
“Sì.”
“Ne ho ritirati nove, ne manca ancora uno.”
“Ha il numero della prenotazione signora?”
“Sì.”
“Bene controllo.”
Guardo a computer.
“Manca ancora il libro di educazione fisica, abbiamo una consegna domani.”
“Guardi mio figlio rischia di prendere una nota sarà meglio per lei che il libro domani arrivi!”
Suo figlio rischia una nota perché non ha ancora il libro di educazione fisica il secondo giorno di scuola? Ai miei tempi ci facevano correre intorno a un campo. Anche se io preferivo stare a bordo campo a leggere romanzi. Certo che i professori di educazione fisica non sono più quelli di una volta...

5 commenti:

  1. Addirittura un libro di educazione fisica??? OMG, sono rimasta indietro!

    RispondiElimina
  2. Se no che ti fanno? Ti costringono a fare 100 flessioni urlando "signore, signorsì signore!"

    RispondiElimina
  3. Che tu ci creda o no, ora anche per educazione fisica ci sono verifiche scritte. Minimo un paio a quadrimestre, più spesso tre. Di solito vertono su nozioni di pronto soccorso, regolamento dei principali giochi di squadra, conoscenze di biologia e anatomia legate allo sport e al movimento fisico (ossa, muscoli, metabolismo energetico, ecc.).
    Decisamente, l'ora di ginnastica non è più la pacchia di una volta :-\

    RispondiElimina
  4. l'educazione fisica scritta mi sarebbe stata più congeniale

    RispondiElimina