venerdì 2 gennaio 2015

L' oroscopo del libraio: Ariete



Visto che va di moda predire il futuro e leggere le stelle ho deciso di cimentarmi anche io in quest’impresa. Dalla mia parte ho le stelle letterarie. Ovviamente lo faccio per gioco, nemmeno ci credo, ho deciso di ispirarmi a Rob Brezsny quello che quando lo leggi non capisci mai un cazzo. Ovviamente il tutto va letto con spirito moooooooolto leggero.

ARIETE
Proprio come la Mary de La casa nella prateria perderai, gradualmente, la vista interiore. Diventerai cieco dentro, il che è un problema perché i tuoi globuli rossi, privati della vista,  si scontreranno fra loro provocando delle emorragie che ti renderanno, fra le altre cose, cieco anche fuori. Così non potrai leggere il libro di Watzlawick “Guardarsi dentro rende ciechi” e non potrai renderti conto di quel che non va nella tua vita. Per questo il 2015 sarà un anno di merda, lo passerai a cercare di capire cosa non va nella tua vita ma è tutto molto chiaro, direi, è tutta colpa di Mary e forse anche di Candy Candy.
Il libro consigliato per il 2015 è: Cecità di José Saramago

3 commenti:

  1. Noo il mio segno è quasi l'ultimo :((

    RispondiElimina
  2. Più che altro, sarà un oroscopo porta-sfiga questo? No, eh... :P

    RispondiElimina
  3. Quest'oroscopo fa cagare.

    Una con l'ascendente ariete.

    RispondiElimina