martedì 19 maggio 2015

Stiamo per tornare

La cassa integrazione è finita l'11 maggio, è durata meno di quel che ci aspettavamo. Stiamo allestendo la nuova libreria. È in una zona diversa, non centrale ma con molte potenzialità. È una zona migliore (dal mio punto di vista), con parchi e università vicina, un museo, il Cassero. La libreria è più piccola, abbiamo perso il magazziniere che lavora in altra sede ora, è luminosa e su un piano solo. Non ho idea di come andranno le cose ma non voglio fasciarmi la testa ora. Ridimensionare la libreria era ormai una necessità, ci sono arrivati con molti anni di ritardo ma ci sono arrivati. Purtroppo le dinamiche dall'alto non sono mutate. Forse cambieranno fra dieci anni mentre in molti paesi europei le cose sono già mutate. Non voglio essere polemico, credo non sia il caso, anche se qualche bel rospetto ce lo siamo ingoiati. Tornerò a scrivere su Cronache ma lo farò con calma, questo periodo di pausa mi ha regalato moltissimo: più tempo per me, una situazione di calma che sarà messa in discussione, lo so, a brevissimo, un viaggio bellissimo a Oporto e Lisbona. Lo stress mi ha regalato ulcere all'intestino e una colite cronica, dovrò rivedere la mia alimentazione pur rimanendo vegetariano ma soprattutto devo imparare a stare calmo, a non arrabbiarmi, a non prendermela. Ci sono bellissime notizie e non vedo l'ora di potervele dare. Per il momento annuncio il ritorno di Cronache dalla libreria anche se non so quando ricomincerò a scrivere. Aspettateci, ancora un po', stiamo per ricominciare.

13 commenti:

  1. Alleluja, per voi che tornate a lavorare e per noi che torniamo a leggerti.. Auguri.

    RispondiElimina
  2. Sono felice di sapere che tornerai presto! I tuoi post mi sono mancati.
    Allora a presto e buon ritorno al lavoro.
    Paola

    RispondiElimina
  3. Contenta che tutto si stia sistemando con la libreria. Resto in attesa di leggere i tuoi prossimi post! :)

    RispondiElimina
  4. Ecco, magari se tu fossi un po' più preciso nella collocazione di questo nuovo posto...... perchè mi sembrava di aver capito dalle locandine che vedo in giro negli ultimi giorni, che fosse dalle parti di Piazza dei Martiri, poi quando hai nominato il Cassero, mi sono persa..........

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    2. Piazza dei Martiri dista 500 metri dal cassero...

      Elimina
    3. Il nuovo Cassero, non quello storico a porta Saragozza...

      Elimina
  5. Che bella notizia, allora ti leggeremo presto! ^_^ Buon continuo relax!

    RispondiElimina
  6. Evviva!!!!! Bentornato!!!! Susanna

    RispondiElimina
  7. Auguri, davvero. E poi è bello lavorare in un posto luminoso. Solo che il Jobs Act fa schifo e spero che non vi tocchi.

    RispondiElimina