lunedì 5 ottobre 2015

Scusi lei è...

So che molte volte le cose che descrivo sembrano incredibili, a volte lo sembrano anche a me, ma vi giuro su quanto ho di più caro che sabato ho vissuto una scena che definirla epica è poco. Un signore si affaccia alla porta della libreria, sigaretta in mano, mi guarda e poi mi chiede:
"Scusi lei è omosessuale?"
Io lo guardo indeciso se arrabbiarmi o cacciamri a ridere, opto per l'atteggiamento distaccato ma deciso: "Mi scusi ma che domande sono?"
Lui: "No era così per sapere!"
No, dico, ma farti una valigia di cavolacci tuoi no eh?
Risposta definitiva con tono da "non accetto ulteriori domande": "Non sono decisamente affari suoi e il fumo della sigaretta sta entrando in libreria quindi si sposti!"

Poi dicono che la gente non si interessa agli altri... a me addirittura, gente che non conosco, chiede l'orientamento sessuale...

6 commenti:

  1. Ma io dico che veramente la gente è strana, ma strana forte........... bohhhhhhh!!!!!!!!

    RispondiElimina
  2. Ma anche tu, che tipo era?
    Io avrei chiesto "perchè lo vuol sapere ? nutre per caso qualche interesse? "
    Symo unlogged

    RispondiElimina
  3. gente ridicola
    il fatto è che se, per esempio, esistono i programmi di Barbara D'Urso, è perché qualcuno li guarda, ergo è facile che la gente ridicola che popola la terra, talvolta la si intercetti anche noi altri

    RispondiElimina
  4. Eddai, magari gli serviva un consiglio, oppure gli avevano dato te come riferimento per trovare la libreria... è una delle conseguenze di essere famoso :)

    RispondiElimina